adi unisalus logo

Flebo di albumina a domicilio

flebo di albumina a domicilio
Tabella dei Contenuti

Le flebo di albumina a domicilio vengono utilizzate per il trattamento di una serie di problematiche. Problemi di salute che possono anche essere diversi tra loro come ad esempio:

  • shock emorragico
  • ustioni
  • intervento chirurgico (che porta una riduzione delle proteine)
  • insufficienza epatica (che porta a riduzione di proteine)

ABC Unisalus servizi di Assistenza Domiciliare integrata, permette di attivare servizi di ADI sul territorio della città metropolitana di Milano e sulla città di Monza. Grazie alle ADI puoi ricevere assistenza in caso tu abbia necessità di flebo di albumina domicilio. Ma vediamo che cos’è l’albumina, a cosa serve e come si somministra.

Che cos’è l’albumina

Definizione di albumina: l’albumina è una delle proteine presenti nel plasma. Il plasma è la parte “liquida” del sangue. Sappiamo che l’albumina è la proteina presente in quantità più abbondanti nel sangue.

Ma a cosa serve? Le sue funzioni sono diverse, tra queste elenchiamo:

  • mantenimento del livello dei liquidi nei vasi sanguigni (mantenimento costante)
  • funzione antiossidante plasmatica
  • trasporta farmaci, vitamine, ormoni e altre sostanza (come il calcio), in tutto il nostro corpo

Le sue funzioni sono molto importanti, per questo motivo, in determinati casi e per determinate malattie, potresti aver bisogno di flebo di albumina a domicilio.

La concentrazione di albumina nel sangue cambia a seconda di alcuni fattori. Ad esempio diminuisce nei casi di sindrome nefrotica, shock emorragico, danni al fegato.

Per questo motivo è molto importante anche eseguire degli esami per valutare la concentrazione di albumina nel sangue.

Perché si chiama albumina

L’albumina si chiama così per un motivo molto semplice. La prima volta che abbiamo isolato questa proteina lo abbiamo fatto dall’albume dell’uovo. Da qui il nome di albumina.

Quali esami per verificare i livelli di albumina

Abbiamo visto l’importanza di questa proteina nel sangue.

Sappiamo che l’albumina tende a diminuire in presenza di una serie molto diversa di malattie o problematiche di salute. Conoscere i livelli di albumina con esami del sangue può aiutarti a diagnosticare queste patologie. Ma non solo.

Conoscere la concentrazione di albumina è anche utile per tenere sotto controllo l’andamento clinico di queste patologie ed anche per conoscere il tuo attuale stato nutrizionale.

Per questo motivo spesso l’esame dell’albumina viene richiesto dal medico curante. Si tratta di un semplice esame del sangue, che viene richiesto insieme ad altre analisi del sangue. Un test può anche essere richiesto per verificare la presenza di albumina nelle urine.

Albumina nelle urine

Come detto poc’anzi, spesso viene chiesto anche di eseguire un test delle urine per verificare la presenza di albumina. Infatti, nel caso in cui tu abbia in corso un danno renale, questa proteina è la prima ad essere rilevata nelle urine. Questa presenza prende il nome di microalbuminuria.

Come assumere l’albumina

Albumina Flebo: il medico o l’infermiere (sempre su prescrizione medica) può somministrare l’albumina sotto forma di flebo di albumina. Quindi si tratta di assunzione per via endovenosa. L’infermiere ha l’obbligo di rimanere dall’inizio fino alla fine della flebo di albumina a domicilio.

L’albumina deve andare a goccia media lenta, proprio per evitare i rischi di shock.

Quando il paziente ha indicazione di dover fare somministrazioni di albumina, è il paziente stesso che dovrà acquistarla in farmacia con una ricetta particolare.

Si tratta di una ricetta personalizzata con esenzioni in base alle patologie per cui viene richiesta.

L’albumina viene tenuta in frigorifero ed è importante scrivere che mezz’ora, massimo un’ora prima dall’infusione deve essere rimossa dal frigorifero per essere poi iniettata in endovena a temperatura ambiente.

In questo modo non si creano danni alla parete venosa.

 

Controindicazioni flebo di albumina a domicilio

Flebo albumina umana le controindicazioni.

Non vi sono grosse controindicazioni per la somministrazione di albumina tramite flebo per via endovenosa. Le principali avvertenze riguardano casi di ipersensibilità all’albumina o a uno degli eccipienti.

Non vengono riferite nemmeno interazioni con altri medicinali ma è sempre bene avvertire il medico se state seguendo una terapia con farmaci o integratori alimentari.

Altre condizioni da riferire al medico prima di ricevere la somministrazione di albumina sono le seguenti:

  • stato di gravidanza o allattamento
  • allergie
  • stato generale di salute
  • scompenso cardiaco
  • insufficienza renale
  • anemia

Albumina effetti collaterali

La terapia con albumina può presentare alcuni effetti collaterali. Spesso sono effetti leggeri e passeggeri, in altri casi possono essere più gravi.

In ogni caso se si presenta un effetto collaterale all’infusione di albumina è sempre consigliato chiamare il medico curante il prima possibile.

Tra gli effetti collaterali noti dell’albumina umana abbiamo:

  • rash cutantei, prurito e orticaria
  • tachicardia
  • nausea
  • vomito
  • brividi e confusione mentale
  • mal di testa
  • febbre
  • dispnea
  • oppressione toracica

Sintomi gravi come casi di shock sono tuttavia estremamente rari. Questi sono in sostanza gli effetti collaterali più riconosciuti.  Vediamo adesso dove vengono effettuate le somministrazioni di flebo di albumina a domicilio con il servizio ADI del Unisalus.

Flebo di albumina a Milano a Domicilio

Tramite il servizio Adi a Milano del Centro Medico Unisalus di Milano è possibile anche ricevere flebo di albumina a domicilio per pazienti impossibilitata a muoversi (ecco qui un nostro articolo su come si attiva il servizio di assistenza domiciliare integrata).

Il servizio può essere attivato anche nella città di Monza.

Per maggiori informazioni contatta il numero 02.45.48.1129

Richiedi la tua assistenza

Contattaci per avere maggiori informazioni